top of page

gio 07 dic

|

Saluzzo

Sogni Notturni

Concerto abbinato ad “Aromaticus”, tisane e delizie del territorio sulle musiche di Fryderyk Chopin

Sogni Notturni
Sogni Notturni

Orario e Luogo

07 dic 2023, 21:00 – 23:00

Saluzzo , Monastero della Stella

Info sull'evento

ANTIDGOMA MUSICA

44ma STAGIONE

Immaginando In musica 2023

Giovedì 7 dicembre, ore 21.00

Saluzzo – Monastero della Stella

In collaborazione

Con Fondazione CRS

Sogni Notturni

concerto abbinato ad “Aromaticus”, tisane e delizie del territorio

Bruno Gambarotta, voce narrante

Giorgio Costa, pianoforte

Fryderyk Chopin,

uno dei compositori più amati di sempre, trovò nel pianoforte il migliore mezzo di espressione dei suoi sentimenti con melodie forse uniche nella storia della musica (semplici, pure, eleganti). Chopin è definito musicista “romantico” per eccellenza, forse per la sua spiccata malinconia, ma non dimentichiamo che la sua musica ricca di slanci ora appassionati ora drammatici è di un vigore che a volte sfiora la violenza. In questo recital , di grande impatto emotivo e artistico, le garbate letture, ricche di aneddoti, assumono un particolare fascino, in piena sintonia con le note romantiche e intense della musica di Chopin.

Fryderyk Chopin

Notturno in sol minore op.15 n.3

Ballata n.1 in sol minore op. 23

Notturno in reb maggiore op.27 n.2

Ballata n.3 in lab maggiore op. 47

Bruno Gambarotta

Scrittore, giornalista, conduttore televisivo e radiofonico, grande conoscitore dell’Opera, è anche autore e regista di programmi per la radio e la televisione e, oltre alla scrittura, fra i suoi maggiori interessi figura la gastronomia, materia della quale si è occupato anche per i suoi scritti.

Ama definirsi scrittore artigiano, ringraziando per lo spunto il refuso di un tipografo del giornale torinese La Stampa che erroneamente nel testo di una sua intervista deformò l’originale scrittore astigiano.

Programmista, regista e direttore dei programmi RAI, le sue doti di intrattenitore e comico sono venute alla luce grazie a Celentano e  al suo Fantastico del 1987.

Comincia così la sua carriera di conduttore televisivo e radiofonico (Fantastico ‘87, Lascia o raddoppia, Temporeale, ecc.) ; è attore con Fabio Fazio in uno sceneggiato televisivo su RaiDue, trasmesso nel dicembre 1997. E’autore e attore di cabaret, collabora a diversi giornali, tra cui L’Unità, La Stampa, La Repubblica, Comix.

Tiene una rubrica fissa su Torino Sette.

È autore di vari romanzi di genere giallo‐ironico, e con La nipote Scomoda ha vinto il Premio Gran Giallo Città di Cattolica.

Vive a Torino.

Giorgio Costa

Diplomatosi sotto la guida di E. Occelli con il massimo dei voti al Conservatorio G.Verdi di Torino nel 1977, segue corsi di perfezionamento con Alberto Mozzati e con Fausto Zadra all’Ecole  Internationale de Piano di Losanna.

Nel 1980 partecipa ai corsi dell’Accademia Chigiana di Siena, nella classe di Riccardo Brengola.

Quindi il desiderio di attingere ad un magistero musicale fondato su premesse storico‐filosofiche lo indurrà a frequentare, dal 1985, i corsi di Fenomenologia della musica tenuti da Sergiu Celibida che all’Università di Magonza.

Nel 1988 prende parte alla Master Class diretta da Murray Perahia a Firenze. Si evidenzia intanto la sua vocazione di solista votato al repertorio classico, che coltiva anche nell’ambito cameristico, ove spazia dai clavicembalisti ai contemporanei, con particolare riguardo ai grandi autori dell’età romantica. La sua attività concertistica diviene intensa ed estesa, riscuotendo consensi di pubblico e di critica. Ha infatti preso parte a tournée in tutta Europa, in Giappone, Messico e negli USA.

Conforme a questa presenza così generosa sulla scena è stata la disponibilità a pubbliche registrazioni per la RAI, ma è soprattutto la funzione di docente al Conservatorio Cantelli di Novara, che continua ad alimentare la reciproca influenza tra affinamento tecnico e didassi formativa.

Prenotazioni su Prenotazione Evento - Monastero della Stella

Condividi questo evento

bottom of page